In piazza Scala per la cittadinanza ai minori stranieri nati in Italia

Qui in piazza con tanti amici, la consigliera PD Sumaya Abdel Qader, l’assessore alle politiche sociali Pierfrancesco Majorino per ricordare al Senato l’urgenza della cittadinanza ai minori stranieri. È stato molto bello vedere tanti ragazzi e ragazze di origini diversa cantare insieme l’inno nazionale e ‘Bella Ciao’, l’Italia é già questo, documenti o meno, prima lo si riconosce meglio è per tutti.

Spero che ci sia presto da parte del Senato un raccogliere questa urgenza ed in caso che ci siano altre iniziative per chiedere presto il riconoscimento di questo diritto. Non si può scoprirsi stranieri a 18anni. Da questa legge non passano solo i loro diritti, ma quelli di noi tutti: una cittadinanza che esclude ci fa cittadini italiani peggiori. Di che Stato di che società vogliamo essere parte? Di una che include o di una che esclude?

Annunci

martedì 21/02 a “Scendi in piazza! #Febbraiodellacittadinanza

card-evento-bn-fb-febcitta-milano-roma-16-2

La campagna sulla cittadinanza ai minori di origine straniera mi vede coinvolta dal 2004, capite come non  possa mancare a questo flash mob organizzato da l'”Italia sono anch’io” una legge di mediazione è stata approvata alla Camera una buona mediazione, si poteva fare di più, ma quanto fatto è già un buon risultato, manca solo il passaggio al Senato. La legge attende da un anno in Commissione Affari Istituzionali e con lei tanti giovani senza diritti.  E’ ora di dire che è un’urgenza.

Mi trovate in piazza Scala il 21 Febbraio, vi aspetto #FebbraioDellaCittadinanza.